Confagricoltura, buona qualità uva in Piemonte

Ma timori per raccolta a causa scarsa presenza di manodopera

(ANSA) - TORINO, 11 AGO - Si presenta "molto buona", con "punte di eccellenza" la vendemmia in Piemonte. Lo sostiene Confagricoltura Piemonte, che con una rete di 40 tecnici sta seguendo sul territorio l'evoluzione dell'annata. "Il quantitativo di uva che sta giungendo a maturazione è nella media, paragonabile al 2018, ma in aumento del 10% circa sulla campagna 2019, decisamente scarsa dal punto di vista produttivo - sostiene il direttore dell'organizzazione, Ercole Zuccaro -.
    La qualità delle uve è buona e le gradazioni dovrebbero essere in aumento rispetto a quelle dello scorso anno".
    Le uve si presentano in buone-ottime condizioni sanitarie e le produzioni di alcune varietà, che potrebbero rivelarsi abbondanti, unite alla riduzione dei volumi commercializzati a causa del mercato non favorevole per la pandemia, stanno orientando più di un consorzio di tutela a valutare l'opportunità di attivare la "riserva vendemmiale". Si tratta, spiegano i tecnici di Confagricoltura, di tenere da parte un certo quantitativo della produzione per renderlo disponibile qualora si aprissero interessanti sbocchi commerciali.
    A preoccupare invece è la raccolta, spiega il presidente di Confagricoltura Piemonte Enrico Allasia, "a causa del delle misure sanitarie imposte e della scarsa presenza di lavoratori extracomunitari sul nostro territorio, potrebbero esserci difficoltà a reperire manodopera per la raccolta, soprattutto se le operazioni dovessero concentrarsi in pochi giorni per avversità meteorologiche". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie