Torna festival MiTo, ed è tutto italiano

Dal 4 al 19 settembre 80 concerti dedicati agli 'Spiriti'

(ANSA) - MILANO, 14 LUG - Il Coronavirus non ha sconfitto il festival MiTo che dal 4 al 19 settembre offrirà al pubblico di Milano e Torino 80 concerti (40 i programmi diversi) a un prezzo massimo di dieci euro. Rispetto agli anni scorsi, la differenza principale di questa quattordicesima edizione è che tutti gli artisti in programma sono italiani: i violoncellisti Mario Brunello, Giovanni Sollima e Enrico Dindo, l'orchestra della Rai diretta da Michele Mariotti, l'orchestra dei Pomeriggi Musicali, il pianista Benedetto Lupo, solo per citarne alcuni. E altra differenza è anche la decisione di fare doppi concerti a Torino, ovvero spettacoli alle 20, con replica alle 22 per ovviare alle norme anticovid che prevedono una capienza massima dei locali chiusi di 200 persone, mentre a Milano (per ordinanza regionale) la misura dipende dalla grandezza, e nel caso del teatro Dal Verme arriva a 600.
    Così dopo la doppia apertura al teatro Regio di Torino il 4 settembre (alle 20 e alle 22.30) con l'orchestra Verdi diretta da Daniele Rustioni e Francesca Dego al violino, il 5 il concerto sarà ripetuto al Dal Verme. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie