Tav, assegnato appalto per pozzi ventilazione tunnel di base

Opera da 220 milioni di euro, 36 mesi di lavoro 250 occupati

(ANSA) - TORINO, 10 LUG - Telt, il promotore pubblico incaricato di costruire e gestire la Tav Torino-Lione ha assegnato l'appalto, pari a circa 220 milioni di euro, per la costruzione dei pozzi di ventilazione del 'tunnel di base' lungo 57,5 km della nuova ferrovia ad Avrieux (Francia) al raggruppamento di imprese composto da Vinci Construction Grands Projets, Dodin Campenon Bernard, Vinci Construction France, Webuild e Bergteamet.
    L'opera nell'arco di 36 mesi darà lavoro a 250 persone. Il contratto - spiega Telt - prevede la realizzazione di 4 tunnel verticali paralleli scavati ad Avrieux a partire dal fondo della discenderia di Villarodin-Bourget/Modane, in alta Savoia.
    Profondi 500 metri e con un diametro di 5,2 metri, saranno scavati dalle frese modello Raise Boring Machine, una tecnologia sviluppata nell'industria mineraria proprio per lo scavo meccanizzato di pozzi verticali e di piccola larghezza. "Una soluzione efficiente che tutela al massimo la sicurezza dei lavoratori rispetto ai metodi di perforazione tradizionali e consente di avere un impatto minore sul territorio, grazie alla dimensione limitata delle opere".
    Saranno realizzate inoltre altre opere accessorie, necessarie per il buon funzionamento dei pozzi, compreso lo scavo di sette caverne alte fino a 22 metri e larghe 23 metri che saranno utilizzate anche per il montaggio delle frese che scaveranno il tunnel di base verso l'Italia.
    In parallelo proseguono le attività sui 6 cantieri attivi.
    In Francia, ad esempio, a Saint-Julien-Montdenis, sta per essere completata la 'scatola di cemento' che costituirà il portale di ingresso del tunnel di base: la lastra di copertura sarà installata entro la fine dell'estate sotto l'autostrada. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie