Coronavirus: sindaco choc, bara per chi non sta a casa

Appello sui social del primo cittadino di Boves (Cuneo)

(ANSA) - CUNEO, 18 MAR - "Visto che il piano A non funziona, variamo piano B. Dove il piano A sta per avvisi, il piano B sta per bara. Questo post è dedicato a tutti quelli che ancora stamattina, dopo che ieri ho annunciato due casi di persone positive al Covid-19 continuano a circolare". Lo scrive sul suo profilo Facebook Maurizio Paoletti, sindaco di Boves (Cuneo) coordinatore di Forza Italia per la provincia di Cuneo.
    "C'è chi dice che intanto "ho più di 70 anni ed in galera non mi mettono", oppure "il coronavirus è niente rispetto a stare a casa con mia moglie", "sono solo andato a giocare al lotto".
    Bene, avete ragione, siete più forti delle leggi, dei carabinieri, del sindaco ma non sappiamo ancora se siete anche più forti del Covid -9 per cui, per voi, cari menefreghisti, l'amministrazione ha varato il piano B".
    Il primo cittadino spiega, tra la minaccia e l'ironia, che il Comune sta ultimando al cimitero "160 cellette ossario, è stato liberato spazio nel campo dei trentennali, venerdì scade il bando per 24 nuovi loculi ed a breve ne libereremo 80 in scadenza. Il nostro motto in campagna elettorale era "siamo l'amministrazione che guarda al futuro" e come sapete normalmente le promesse le manteniamo per cui ci prepariamo al futuro dei trasgressori". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie