Piemonte

Quadarella, "dolore insostenibile"

Campionessa di nuoto è vigile del fuoco:"C'è la mano dell'uomo"

(ANSA) - ROMA, 5 NOV - "Ogni vigile del fuoco quando esce per andare a fare il suo lavoro, che spesso coincide con una missione perseguita sin da bambini, sa di poter rischiare qualcosa di grave. Ma la tragedia di oggi è particolarmente tremenda e dolorosa perché premeditata dall'uomo...". Le lacrime di Simona Quadarella, vigile del fuoco in forza al gruppo sportivo Fiamme Rosse, sono quelle di una ragazza che ha conquistato il mondo nel nuoto ma conserva un attaccamento fortissimo e cameratesco ai "colleghi". I suoi turni sono quelli intensi di allenamento ma il suo sentimento di vicinanza è per chi nei suoi, ancor più duri, rischia la vita, e troppo spesso perde la sfida. "Per me - spiega - oggi è un giorno di lutto, il nostro è un lavoro a rischio ma che nella vicenda di Alessandria ci sia stata la volontà dell'uomo, insisto, è una cosa ancora più brutta". Un pensiero va "alle famiglie degli eroi morti oggi, a loro posso solo dire che che gli saremo sempre vicini".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie