Capannone dormitorio con 10 lavoratori

Arrestato titolare, locali in pessime condizioni igieniche

(ANSA) - TORINO, 22 SET - Un laboratorio d’abbigliamento cinese dove lavoravano e dormivano una decina di persone, senza contratto e in condizioni igieniche pessime, è stato scoperto dai carabinieri in un magazzino di Ciriè, in provincia di Torino. Il titolare è stato arrestato per sfruttamento del lavoro nero e sanzionato per oltre 32 mila euro. Nei locali del magazzino i militari hanno trovato nove lavoranti, di cui un clandestino, e hanno scoperto il dormitorio dove vivevano gli operai, costretti a lavorare di giorno e di notte. Il controllo dei carabinieri di Ciriè, insieme ai colleghi del Nucleo ispettorato del lavoro, è scattato nell'ambito di un’attività preventiva contro lo sfruttamento dei lavoratori in nero e la contraffazione.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai alla rubrica: Pianeta Camere