Ivass:da assicurazioni ricorso a telemedicina per assistenza

Analisi autorità. Aumentano polizze ad hoc anti Covid

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 14 SET - Le compagnie assicurative in Italia aumentano il ricorso a modalità innovative di assistenza fra cui la telemedicina. E' quanto sottolinea l'Ivass, l'autorità di vigilanza delle assicurazioni, nella sua analisi semestrale.
    "Nei rami danni - si legge - le novità puntano sull'uso della tecnologia (e di sistemi di intelligenza artificiale) e su coperture ad hoc collegate al COVID. Nel settore automotive, l'offerta è sempre più rivolta ad un'auto "connessa" e vengono sviluppate polizze interamente digitali anche in questo caso con garanzie personalizzabili. Le nuove iniziative propongono coperture rivolte anche alla mobilità elettrica.
    Le polizze Casa premiano la sostenibilità ambientale attraverso sconti o coperture per incentivare il ricorso all'ecobonus; continua l'offerta di polizze tradizionali con coperture cyber e contro eventi catastrofali. Anche per la polizza casa si inizia a prevedere il modello pay per use (con modularità del premio in funzione del reale utilizzo dell'abitazione), finora utilizzato soprattutto nel settore mobilità. Nell'ambito delle offerte rivolte alle PMI, sono state rilevate iniziative a favore del settore turistico alberghiero, valide anche in caso di contagio COVID-19, e delle imprese "green". Prosegue l'attenzione delle compagnie per il rischio cyber.
    Nel settore vita, le compagnie preferiscono disegnare e offrire polizze di tipo multiramo mentre sono meno orientate verso prodotti di tipo rivalutabil (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA