L'intelligenza artificiale al servizio della cultura

'Legge' e digitalizza antichi libri cinesi

(ANSA-XINHUA) - CHENGDU, 25 MAG - Un progetto di intelligenza artificiale (AI) è stato sviluppato per favorire la lettura di antichi libri cinesi all'estero.
    Con un tasso di precisione del 97,5% l'innovativo sistema ha contribuito al riconoscimento di 200.000 pagine di antiche opere cinesi, formate da oltre 30.000 caratteri.
    La Sichuan University, la University of California, Berkeley e la DAMO Academy di Alibaba hanno impiegato più di due anni per completare i relativi lavori.
    Wang Guo, vice preside di facoltà della School of History and Culture della Sichuan University spiega: "all'inizio il tasso di precisione era di circa il 40%. Per migliorare l'accuratezza, oltre 30 dei nostri studenti si occupano dell'identificazione manuale dei caratteri non riconosciuti o rilevati in maniera erronea dall'AI".
    Le versioni digitali degli antichi libri cinesi sono state messe online a disposizione del pubblico per la consultazione.
    Nel frattempo, continueranno ad essere profusi sforzi per la lettura degli antichi libri della cultura cinese. (ANSA-XINHUA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA