Agricoltura, il Crea punta al futuro con il digitale

Il Consiglio per la ricerca coordina progetto Agridigit

Redazione ANSA ROMA

di Alessio Jacona*

Ruolo di primo piano per il Crea nell'ambito dell'innovazione e del digitale: il Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria coordina infatti - informa una nota - Agridigit, un progetto nazionale sull'agricoltura digitale finanziato dal ministero per le Politiche agricole, alimentari e forestali (Mipaaf) con capacità di analizzare la realtà agricola e naturale nel dettaglio, supportando il monitoraggio e prevedendone le evoluzioni. La sfida tecnologica - si spiega - intende esplorare modalità avanzate che vanno dalla infrastruttura cloud per la gestione di dati e servizi fino alle soluzioni digitali e meccatroniche per specifiche filiere. È segnalato inoltre che i ricercatori del Crea, tra le applicazioni tecnologiche, stanno lavorando su applicazioni di intelligenza artificiale come il riconoscimento di razze di api, su applicazione di blockchain per prodotti agricoli, sulla gestione dei patogeni,raccolta e condivisione dati su funghi. "Un'agricoltura- commenta Marcello Donatelli, direttore del Crea Agricoltura e Ambiente e coordinatore di AgriDigit - tecnologicamente evoluta, ma utilizzabile da tutti gli agricoltori, rispettosa dell'ambiente e del suolo, sempre vicina al consumatore con un clic, è già alla nostra portata".

*Giornalista esperto di innovazione e curatore dell’Osservatorio Intelligenza Artificiale ANSA.it

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA