Fase 3: start up di giovani per il museo Federico II di Jesi

Intelligenza artificiale e app per le distanze contro Covid-19

Redazione ANSA JESI

(ANSA) - JESI, 16 LUG - C'è una start up di sette giovani under 35, marchigiani, guidati dall'esperienza di Fabrizio Renzi - già direttore ricerca innovazione e tecnologia in IBM e oggi presidente e ceo di RnBGate - dietro la nuova gestione del museo Stupor Mundi, struttura multimediale e immersiva che a Jesi rievoca la vita e l'opera dell'imperatore Federico II di Svevia, nato nella città marchigiana nel 1194. RnB4Culture, questo il nome dell'azienda, ha vinto il bando del Comune di Jesi, proprietario del museo, nei mesi di lockdown, e l'ha riaperto a maggio con progetti di rilancio. Partecipata da Fondazione Marche, da RnBGate, Renzi e dai sette ragazzi, la start up vuole "fare business mettendo la tecnologia a servizio della cultura".
    Si parte dalla gestione dei museo jesino, ma si lavora per entrare in altre strutture nazionali, pubbliche e aziendali, e nell'elaborazione di mostre e percorsi turistici, tra cui la "via degli Hohestaufen" e il "Cammina Marche". La scommessa sarà creare software per offrire ai turisti esperienze di visita sempre più coinvolgenti. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA