Musk, se Tesla spiasse con sue auto sarebbe chiusa ovunque

Wsj, Cina teme possano essere un rischio per sicurezza nazionale

Redazione ANSA PECHINO

Se Tesla "usasse le sue auto per spiare in Cina o in qualsiasi altro Paese sarebbe chiusa ovunque". Cosi il patron della compagnia Elon Musk, nel suo intervento in collegamento video al China Develpment Forum 2021 in corso a Pechino, sulla sicurezza e sulle tensioni Usa-Cina relative al tema che scontano "la mancanza di fiducia". Ieri, il Wall Street Journal ha riportato che il governo cinese sta restringendo l'uso dei veicoli Tesla per il personale dell'esercito, delle imprese statali e di agenzie chiave, evocando il timore che il produttore Usa di auto elettriche possa favorire le fughe di notizie sulla sicurezza nazionale.

"Se una società commerciale si dedicasse allo spionaggio, gli effetti negativi su quella società sarebbero estremamente negativi", ha detto Musk che, parlando a una sessione dedicata alle tecnologie innovative che potrebbe rivoluzionare il futuro, ha osservato che, "quindi, c'è un forte incentivo per noi a essere molto confidenziali con qualsiasi informazione ". La stretta sulle sue auto in Cina da parte del governo pesa su un mercato che è ora il secondo più importante dopo quello Usa: l'azienda ha venduto più di 130.000 berline Model 3 costruite negli impianti di Shanghai. Musk, che indossava un elegante abito nero con camicia bianca e cravatta nera, ha anche detto che è stata una fortuna che TikTok di ByteDance non sia stata chiusa negli Stati Uniti, anche se c'erano timori che la Cina stesse spiando tramite la popolare app di video clip cinese. "Ovviamente, su TikTok, le persone per lo più fanno solo balli stupidi", ha osservato. "Quindi, non sono sicuro che ci sia qualcosa da imparare. In generale, penso che valga la pena pensarci, anche se ci fosse lo spionaggio, cosa imparerebbe l'altro Paese e sarebbe davvero importante? Nella stragrande maggioranza dei casi non importa affatto". Musk, che è Ceo di di SpaceX e The Boring, società specializzata in progetti di costruzione di tunnel, ha anche parlato di come secondo lui dovrebbe essere insegnata la fisica, della necessità che le città diventino "3D" utilizzando passaggi sotterranei per facilitare la congestione del traffico e dell'importanza di avere un controllo normativo per quanto riguarda l'intelligenza artificiale. "Penso che trattare con l'intelligenza artificiale sia una delle sfide più importanti che l'umanità deve affrontare, potrebbe essere potenzialmente la più" importante. Non abbiamo mai affrontato una situazione in cui qualcosa potrebbe essere più intelligente di noi", ha notato. Musk ha affermato che considerando che esistono agenzie di regolamentazione che governano cose come cibo, farmaci, automobili e aerei, dovrebbe essercene una che sovrintenda alla sicurezza dell'ntelligenza artificiale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA