Frà Biagio digiuna,'no pandemia egoismo'

Fondatore missione Palermo prega in una grotta contro dipendenze

(ANSA) - PALERMO, 13 GIU - Da 13 giorni Fratel Biagio Conte, che ha fondato a Palermo la Missione Speranza e Carità che accoglie 1100 persone disagiate, prega, fa penitenza e digiuna, nutrendosi solo di Eucarestia, in una grotta nell'entroterra siciliano. Nei giorni scorsi il missionario è stato male ma adesso si è ripreso e intende continuare il digiuno. Il missionario, che si sta battendo contro ogni forma di dipendenza, lancia un appello "a tutti i responsabili di questa nazione". "Perché non prendiamo l'esempio - scrive - dei provvedimenti repentini messi in atto per contrastare dell'epidemia del virus? Per evitare il contagio e la morte, in pochissimo tempo sono state varate leggi restrittive. Perché non si tutela la salute di ogni persona vietando il consumo e l'utilizzo di alcool, droghe leggere, delle sigarette, del gioco delle scommesse?". "Questa società - prosegue Fratel Biagio - è malata, anzi queste piaghe delle dipendenze negative sono una continua e interminabile 'pandemia dell'egoismo'".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie