Percorso:ANSA > Nuova Europa > Altre News > Covid:rafforzare sanità nei Balcani,focus Oms-Ince a Trieste

Covid:rafforzare sanità nei Balcani,focus Oms-Ince a Trieste

Tecnici a confronto per potenziare assistenza primaria

22 novembre, 19:01
(ANSA) - TRIESTE, 22 NOV - Rafforzare l'assistenza sanitaria di base nei Paesi dei Balcani occidentali. È anche questo l'obiettivo della "Roadmap for health in the Western Balkans (2021 - 2025)", progetto messo a punto per intervenire in particolare in una decina di aree del sistema sanitario di questa regione europea, anche alla luce della pandemia, e che rientra tra le priorità individuate dall'"European programme of work 2020-2025 - United action for better health" dell'ufficio europeo dell'Oms.

A questo scopo i rappresentanti dell'ente e dei ministeri e delle aziende sanitarie di Albania, Bosnia ed Erzegovina, Montenegro, Macedonia del Nord, Serbia e Kosovo partecipano oggi e domani a Trieste a un primo incontro tecnico, promosso dall'Iniziativa centro europea (Ince) e da Oms Europa, nell'ambito della collaborazione iniziata nel 2020. Si inseriscono in questo senso le linee di finanziamento erogate in base alla convenzione tra Ince e Regione Fvg, che presenta il suo modello sanitario e le relative buone prassi.

In questa direzione va anche "l'adozione di un documento - spiega il segretario generale dell'Ince Roberto Antonione - che presenterà l'Oms" il 3 dicembre a Budva (Montenegro) "e che impegnerà i nostri Paesi ad adottare una serie di azioni per migliorare i sistemi sanitari e gli standard di efficienza".

La due giorni a Trieste intende quindi porre le basi "per la promozione di uno scambio di conoscenze ed esperienze sull'assistenza primaria - spiega Matteo Apuzzo, esperto senior dell'Ince - e su come si possono organizzare dei servizi sanitari a livello territoriale, anche in risposta all'emergenza Covid ma non solo".

Questo incontro, ha detto Gundo Weiler, direttore della Divisione Supporto ai Paesi ed emergenze sanitarie dell'Oms Europa, "è anche un'opportunità per affermare ulteriormente che i principi condivisi a sostegno della cooperazione e della solidarietà dovrebbero ispirare le agende politiche di tutti i Paesi".

Il percorso che mira a colmare il gap sanitario nei Paesi dei Balcani occidentali, al centro del dibattito, riguarda dieci aree, che spaziano dall'assicurare una protezione finanziaria e l'accesso alle medicine alla popolazione, alla promozione di servizi di salute mentale e cura sociale. (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati