Percorso:ANSA > Nuova Europa > Altre News > Agenzia diritti Ue, Italia Paese meno violento d'Europa

Agenzia diritti Ue, Italia Paese meno violento d'Europa

Estonia e Finlandia al top per casi subiti,spesso non denunciati

19 febbraio, 12:04
(ANSA) - BRUXELLES, 19 FEB - L'Italia è, insieme a Malta, il Paese europeo dove meno persone dichiarano di aver subito violenza fisica negli ultimi cinque anni. Lo rileva un sondaggio dell'Agenzia Ue per i diritti fondamentali (Fra), condotto nel 2019 su 35mila cittadini adulti degli Stati membri, Macedonia del Nord e Regno Unito. Dal report emerge che soltanto il 3% degli intervistati in Italia ha avuto un'esperienza violenta. La media europea è invece di una persona su 10, pari a 22 milioni in un anno. Maglia nera l'Estonia, dove la percentuale raggiunge il 18%, seguita da Finlandia (16%), Repubblica Ceca (16%) e Slovacchia (14%). Più diffuse invece le molestie, subite da 4 persone su 10 in Europa. In Italia riguardano il 17% degli intervistati, dato che colloca il nostro Paese comunque tra i tre più virtuosi dopo Cipro (15%) e Ungheria (16%). La situazione è particolarmente grave in Francia, dove le vittime di molestie sono il 62% degli interpellati, nei Paesi Bassi (58%) e in Austria (57%). Dal sondaggio emerge l'esperienza in prima persona di chi ha subito varie forme di criminalità e, secondo il direttore di Fra, Michael O'Flaherty, "la grande differenza rispetto ai dati ufficiali" fa luce sulla sua "reale portata". L'agenzia invita perciò gli Stati membri a garantire l'accesso alla giustizia, offrire sostegno mirato, aiutare meglio le donne e facilitare la denuncia dei reati. (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati