Percorso:ANSA > Motori > Industria e Mercato > Fiat poco interessata Italia, torna attenzione Vw per Alfa

Fiat poco interessata Italia, torna attenzione Vw per Alfa

Responsabile lavoro Idv Zipponi chiede di riaprire 'caso Arese'

28 novembre, 18:00
L'ex stabilimento Alfa di Arese L'ex stabilimento Alfa di Arese

MILANO - ''Fiat e' sempre meno interessata all'Italia e dopo Termini Imerese temiamo che le prossime chiusure siano la Maserati di Modena e Mirafiori''. Lo sostiene il responsabile per le politiche del lavoro dell'Idv, Maurizio Zipponi precisando che ''finora sull'Italia c'era il veto di Fiat'' ma ora che il Lingotto sembra ''sempre piu' interessato all'America, il mercato italiano e' diventato piu' interessante per altri costruttori''. Tra gli operatori piu' probabili, secondo Zipponi, c'e' ''la Volkswagen che recentemente, da quanto ci risulta, ha rilanciato il suo interesse per il marchio Alfa Romeo''. Ed e' proprio in virtu' di questo interesse per l'Italia della casa tedesca che, secondo Zipponi la Regione Lombardia dovrebbe ''riaprire il caso Arese'', l'area abbandonata dalla Fiat su cui nel 2004 doveva installarsi il Polo della Mobilita' Sostenibile, ''bloccando il progetto di costruire il centro commerciale piu' grande d'Europa'', dato che nell'ex stabilimento Alfa Romeo alle porte di Milano ''c'e' ancora il circuito di prova e non c'e' stata ancora edificazione''.

''L'Italia - ha proseguito Zipponi - da sempre e' stata presidiata dalla Fiat, che si e' opposta all'arrivo di un secondo costruttore, lo ha fatto con la Ford e lo ha fatto successivamente quando e' stata distrutta la linea di produzione dei motori ad Arese per impedire che venisse acquistata da un rivale''. Zipponi spiega che ''le case automobilistiche tendono ad inserirsi nei mercati, come ha fatto la Volkswagen acquistando il marchio Lamborghini proprio vicino alla Ferrari''. ''Dai segnali che abbiamo - ha aggiunto - la Volkswagen sarebbe interessata non a costruire la Polo a Milano, visto che dispone gia' dell'impianto, ma a realizzare proprio a Milano prodotti di grande innovazione''. Il problema, a suo dire, ''e' trovare un territorio accogliente per sviluppare nuova impresa, rimettere in moto i tecnici, le universita' e tornare a fare brevettazione, rilanciare insomma il Polo della Mobilita' Sostenibile'', che era stato ideato in collaborazione con la Regione Lombardia proprio ad Arese. ''La Volkswagen - ha concluso Zipponi - ha fatto di nuovo sapere di essere interessata al marchio Alfa Romeo''.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati