Molise

Sanità: Molise, Conferenza sindaci boccia Pos 2019-2021

Strumento penalizza e indebolisce Sistema sanitario regionale

(ANSA) - CAMPOBASSO, 08 OTT - Mancato confronto prima dell'adozione del Programma operativo sanitario (Pos) 2019-2021, strumento che penalizza vaste aree del territorio e, più in generale, indebolisce il Sistema sanitario regionale (Ssr). È, in sostanza, la posizione espressa dalla Conferenza dei sindaci, l'organismo rappresentativo delle Autonomie locali presso l'Azienda sanitaria regionale (Asrem), oggi in riunione a Campobasso.
    Dito puntato, dunque, in direzione del decreto con il quale il Commissario ad Acta per la sanità e presidente della Regione, Donato Toma, ha adottato il documento di programmazione. Alla riunione ha partecipato anche Toma, il quale, dopo aver ripercorso le tappe del Pos 2019-2021, presentato a settembre 2020 dall'allora Commissario ad Acta, Angelo Giustuni (e mai adottato ndr), si è detto favorevole, nella prossima programmazione del Pos 2022-2024, "attraverso un percorso di condivisione con il territorio, a procedere nella direzione di una riorganizzazione della rete sanitaria che passi anche attraverso l'assunzione di personale". Toma ha anche ricordato come nel nuovo Patto per la Salute "sia stata già prevista la deroga per le piccole regioni al Decreto Balduzzi e l'abolizione dell'istituto del Commissariamento". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie