Molise

Sanità: Cgil Molise, Pos adottato da Toma è inadeguato

Sindacato ipotizza anche rischio incostituzionalità

(ANSA) - CAMPOBASSO, 27 SET - Per la Cgil Molise, che questa mattina ha organizzato un presidio presso la sede del Consiglio regionale in seduta monotematica sulla sanità, il Programma operativo straordinario (Pos) 2019-2021 adottato recentemente dal Commissario ad Acta e governatore, Donato Toma, è "inaccettabile e rischia anche di essere rigettato perché incostituzionale mancando di passaggi consultivi vincolanti per la sua attuazione". Il documento è al vaglio del Tavolo tecnico ministeriale Mef-Salute. "Da una prima lettura del documento - osserva il sindacato - si evincono questioni di merito che fanno pensare all'inadeguatezza del Piano che si dovrebbe adottare per un territorio come il Molise. La prima cosa che non convince è che si propone l'ennesimo svuotamento dell'offerta sanitaria pubblica regionale con l'implementazione di convenzioni 'fuori regione' con L'Azienda Sanitaria "Chieti-Vasto-Lanciano", con l'Aorn 'Cardarelli' e Aorn 'Santobono' di Napoli, con la Ao 'Rummo' Benevento, e con l'Aou 'Ospedali riuniti di Foggia". La Cgil ritiene inoltre che "la presentazione del Pos in perfetta solitudine sia l'ultima goccia che ha fatto traboccare un vaso già colmo che rappresenta l'immagine decadente dell'attuale Governo regionale. Si corre il rischio che questo modus operandi diventi contagioso se solo si pensa all'esautoramento di funzioni del Consiglio regionale che sembra diventato un teatrino buono per lavare panni sporchissimi di 'famiglia'".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie