Molise

Guala Termoli: Appello, cigs illegittima

Azienda condannata a reintegro e risarcimento 20 dipendenti

(ANSA) - TERMOLI (CAMPOBASSO), 7 GIU - Confermata dalla Corte di Appello di Campobasso, sezione lavoro, l'illegittimità della cassa integrazione straordinaria che ha interessato una ventina di dipendenti dello stabilimento di Termoli della Guala Closures Spa, azienda specializzata in chiusure di sicurezza in plastica e alluminio. I giudici hanno respinto il ricorso presentato dalla società contro la sentenza di primo grado del Tribunale di Larino (Campobasso), confermando l'illegittimità del trattamento di integrazione salariale. I lavoratori, difesi dagli avvocati Vincenzo Iacovino, Laura Venittelli, Pierpaolo Passarelli, Silvio Iafigliola, hanno visto riconoscersi, anche in sede di gravame, l'illegittimità dell'operato del datore di lavoro con conseguente condanna dello stesso alla reintegrazione in servizio e al risarcimento del danno pari alla differenza tra quanto percepito dalla data di sospensione dell'attività lavorativa e la retribuzione piena che avrebbero dovuto percepire nello stesso periodo. "Resta da capire, in ogni caso, quale sarà il futuro dei dipendenti - ha commentato l'avvocato Iacovino - considerato che, nelle more dei giudizi, lo stabilimento di Termoli ha portato avanti nuovi licenziamenti che hanno interessato le medesime persone. Un atteggiamento, quest'ultimo, inspiegabilmente, avallato dalle organizzazioni sindacali, sicché a breve sono previste nuove battaglie giudiziali".

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie