Percorso:ANSA > Mare > Porti e Logistica > Porti: a Gioia T. portacontainer tra più grandi al mondo

Porti: a Gioia T. portacontainer tra più grandi al mondo

Maccarini (Til), vogliamo farne primo scalo Mediterraneo

27 maggio, 16:00
(ANSA) - GIOIA TAURO, 27 MAG - La Sixin Msc, tra le portacontainer più grandi al mondo, ha fatto oggi il suo ingresso, per la prima volta, nel Mediterraneo, arrivando nel porto di Gioia Tauro. "Per noi - ha detto il team manager della Til Paolo Maccarini - questo è un punto di ripartenza, un'occasione straordinaria per ribadire quanto aveva promesso il sig. Aponte quando è venuto qui e cioè vogliano fare di Gioia Tauro il primo porto del Mediterraneo, promessa e sfida che vogliamo realizzare".

"Noi - ha aggiunto - vogliamo competere non con i porti nazionali ma con scali come Rotterdam, Pireo, Algesiras, Port Said che operano con altri costi e altri mercati. E il nostro impegno lo porteremo a compimento".

La super nave è entrata scorata da tre rimorchiatori ed è stata attraccata nella banchina di levante senza alcun problema.

Le gru e i carrelli si son messi subito ad operare per scaricare migliaia di container. E per celebrare l'evento, nel piazzale antistante l'Autorità portuale, si è tenuta la cerimonia di Maiden Call della nave, per onorare la sua "prima toccata" nel Mediterraneo, con lo scambio dei Crest fra il comandante della nave Amil Kumar Menon, il commissario straordinario dell'Autorità portuale di Gioia Tauro Andrea Agostinelli e lo stesso Maccarini. Alla cerimonia hannop presenziato la presidente della Regione Jole Santelli, il prefetto di Reggio Calabria Massimo Mariani, il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà oltre ad autorità civili e militari.

La Sixin Msc, 400 metri di lunghezza e 61 di larghezza e battente bandiera panamense, è stata costruita nel 2019 ed ha una capacità di trasporto pari a 26,656 teus. La Sixin proseguirà per i porti di Barcellona e di Valencia, tornerà, a Gioia Tauro il prossimo 5 giugno per poi fare ritorno ogni 60 giorni. Tra gli interventi di saluto quello di Agostinelli, che ha ricordato le fasi di rilancio dello scalo ed i nuovi obiettivi fra i quali il gateway, il bacino di carenaggio ma anche l'avvio della logistica e i collegamenti ferroviari necessari per legare lo scalo al paese. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA