Percorso:ANSA > Mare > Porti e Logistica > Coronavirus: De Micheli,porti non chiusi, più controlli

Coronavirus: De Micheli,porti non chiusi, più controlli

Situazione sotto controllo, evitare gli allarmismi

31 gennaio, 23:21
Coronavirus: De Micheli,porti non chiusi,più controlli Coronavirus: De Micheli,porti non chiusi,più controlli

 "Abbiamo già dei protocolli che si attivano sulla base della dichiarazione dello stato di emergenza, protocolli di sicurezza e controlli per questa specifica casistica. Un rafforzamento dei controlli standard". Così la ministra delle Infrastrutture, Paola De Micheli, a proposito delle misure nei porti in relazione al Coronavirus. Non vengono chiusi i porti? "No", risponde a margine di una iniziativa della Fillea-Cgil. La situazione, sottolinea, "è assolutamente sotto controllo, non è il caso di animare allarmismi". Si tratta di "un rafforzamento dei protocolli standard, di un rafforzamento nella tipologia del controllo", aggiunge De Micheli. In Consiglio dei ministri, afferma la ministra a proposito della riunione di stamattina, "abbiamo deciso lo stato emergenza in coerenza con la dichiarazione di ieri dell'Oms. Questo ci consente di mettere in campo controlli con delle procedure più accelerate. Il ministro della Salute ci ha confermato che la situazione è assolutamente sotto controllo, quindi non è il caso di animare allarmismi, perché abbiamo tutte le condizioni sia sul fronte delle procedure di controllo che dei risultati che stanno arrivando dall'istituto Spallanzani sul fatto che le situazioni sono molto limitate, come saputo ieri sera". Sullo stop, invece, dei voli da e per la Cina, deciso sempre ieri sera, De Micheli rimarca che "è una misura precauzionale".(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA