Marche
  • Crisi:Pd,nelle Marche Zona logistica semplificata rafforzata

Crisi:Pd,nelle Marche Zona logistica semplificata rafforzata

Proposta deputata Morani-consiglieri regionali Pd, aiuta imprese

   Istituire una Zona logistica semplificata rafforzata (Zlsr) nelle Marche per sostenere le aziende locali ed evitare chiusure. E' la proposta avanzata da Alessia Morani, deputata del Pd, e illustrata in una conferenza stampa a Cerreto d'Esi (Ancona) con i consiglieri regionali Pd Maurizio Mangialardi, Antonio Mastrovincenzo e Romano Carancini.
    "Il caso della Elica di Fabriano, - spiega Morani - con 400 lavoratori che rischiano di perdere il lavoro, è un esempio del problema delle delocalizzazioni per le nostre imprese. La spinta a lasciare l'Italia è dovuta alla ricerca di minori costi fiscali e ridotti vincoli burocratici. La proposta permetterebbe di ottenere sul territorio sensibili sconti fiscali e una semplificazione amministrativa molto rilevante, garantendo la tutela del tessuto produttivo e dei livelli occupazionali"; prende le mosse dalla legge di bilancio 2020 che prevede la possibilità di istituire Zlsr nelle regioni del Centro-Nord, unendo il vantaggio di semplificazioni burocratiche, previste per le Zone logistiche semplificate (Zls), con quello di agevolazioni fiscali per investimenti produttivi in Zone economiche speciali (Zes). Ciò "permetterebbe anche di sfruttare l'applicabilità del credito di imposta per investimenti previsto per il mezzogiorno fino a 100 milioni di euro cumulabile con altri crediti d'imposta; accedere alla riduzione del 50% di Ires, ridurre sensibilmente i costi di trasporto e costituire una zona franca doganale nel porto di Ancona".
    "Chiediamo al presidente Acquaroli - dice Morani - di presentare un piano strategico alla Presidenza del consiglio dei ministri per istituire una Zlsr che può costituire una svolta per il territorio marchigiano. La perimetrazione della Zs può essere estesa a tutte le province marchigiane, fino alle zone del sisma, come ha fatto l'Emilia-Romagna dove sono state coinvolte otto province e 12 comuni, tantissime aree produttive e logistiche del territorio".
    Il dl Sostegni ha costituito un fondo da 200 mln per proseguire l'attività di imprese in difficoltà. Chiediamo al ministro Giorgetti - dice Morani - di considerare, nella scrittura dei decreti attuativi, le modalità affinché possa rientrarvi anche il caso Elica". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie