Marche

60 anni Amnesty, scuola Jesi celebra libertà di stampa

Fiori gialli e assemblea istituto all'Iis Marconi Pieralisi

   Una chiusura d'anno scolastico all'insegna della difesa dei diritti umani e della liberà di espressione. A cominciare dalla piantumazione, nel giardino della scuola, di un albero dai fiori gialli, per celebrare il 60/o di Amnesty International. Accade a Jesi, con i ragazzi e le ragazze dell'Iis Marconi Pieralisi, il 28 e 29 maggio.
    Tre gli eventi in programma. Si inizia con l'assemblea d'istituto di venerdì mattina, intitolata "Accendiamo la luce"; un evento - spiega la scuola - per "Illuminare la libertà di espressione e di stampa, contro ogni forma di violenza, prevaricazione e di censura". Nel corso dell'assemblea gli studenti porteranno alla luce le storie di attivisti e giornalisti che hanno subìto o stanno tuttora subendo una violazione dei diritti umani. Ogni classe 'adotterà' la figura di uno di essi, e realizzerà una scheda informativa con l'aiuto di una app che permette di rendere le immagini interattive.
    Nella scheda ci sarà anche uno slogan della classe a sostegno dell'attivista abbinato, e al termine di questo lavoro le classi parteciperanno ad un concorso in cui si valuteranno originalità ed efficacia. Sempre in mattinata, nel giardino dell'istituto, sarà piantato l'albero per ricordare la fondazione, 60 anni fa, di Amnesty, in una cerimonia ristretta in osservanza alle disposizioni anti-Covid, presenti i rappresentanti degli studenti. Sabato 29 maggio mattina 1.050 studenti prenderanno parte all'incontro online con Arianna Burdo, referente per Amnesty gruppo di Ancona. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie