Mancato pagamento stipendi, Sambenedettese deferita

Deferita anche per dichiarazione su circostanze non veridiche

(ANSA) - ROMA, 30 MAR - La Sambenedettese è stata deferita, a titolo di responsabilità diretta, propria e oggettiva, per il mancato pagamento degli emolumenti delle mensilità di novembre e dicembre 2020, e per il deposito presso la CO.VI.SO.C di una dichiarazione attestante circostanze non veridiche.
    Il procuratore Figc, a seguito di segnalazione dell'organo di controllo sui bilanci delle società di calcio, ha deferito al Tribunale Federale Nazionale, Sezione disciplinare, Domenico Giuseppe Serafino, all'epoca dei fatti amministratore unico e legale rappresentante pro-tempore della S.S. Sambenedettese (Serie C, Girone B) "per non aver provveduto, entro il termine del 16 febbraio 2021, al pagamento degli emolumenti relativi alle mensilità di novembre e dicembre 2020 dovuti a tutti i tesserati".
    Il procuratore ha deferito lo stesso Domenico Giuseppe Serafino e Luciana Andrenelli, all'epoca dei fatti revisore legale del club "per aver depositato presso la CO.VI.SO.C., il 16 febbraio 2021, una dichiarazione attestante circostanze non veridiche". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie