• Mons.Pompili, ripartire da luce per affrontare mesi incerti

Mons.Pompili, ripartire da luce per affrontare mesi incerti

Vescovo Rieti è amministratore apostolico Diocesi Ascoli

   "Sono fiducioso che con la buona volontà di tutti, un popolo ben disposto accoglierà il nuovo Pastore". Queste le parole che il vescovo di Rieti Domenico Pompili ha indirizzato ai fedeli di Ascoli Piceno attraverso un lungo post sulla pagina Facebook della Diocesi, di cui è stato nominato amministratore apostolico dopo le dimissioni del vescovo emerito Giovanni D'Ercole. "Chi arriva ad Ascoli rimane colpito dall'essere 'tutta costruita di bei travertini'. Anch'io venendo ad Ascoli sono stato colpito dalla luce di questi primi giorni di novembre. "La 'primavera di san Martino' - scrive mons. Pompili - ha rischiarato non soltanto le piazze e i palazzi, ma pure l'angoscia da Covid 19 e la tristezza per la rinuncia del vescovo Giovanni. Penso che ripartire dalla luce e dal travertino sia la strada per affrontare i mesi incerti che ci attendono. 'Doppiamente' incerti, vuoi per la parabola epidemiologica di un virus che mette a soqquadro le nostre certezze quotidiane, vuoi per l'attesa di un nuovo vescovo che raccolga attorno al Vangelo tutti, credenti e non credenti". Mons. Pompili sta conoscendo la realtà ascolana dove - conclude - "ho già avuto modo di incontrare preti solidi e concreti, religiose attive e perspicaci, laici generosi e intraprendenti. E ho solo avviato i primi contatti". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie