Marche

Dpcm: Acquaroli, troppe responsabilità su sindaci

Presidente Marche,l'avrei voluto diverso. No a allarme eccessivo

(ANSA) - ANCONA, 19 OTT - "Sinceramente avremmo voluto un Dpcm che responsabilizzasse meno i sindaci perché è difficile per un sindaco che è sul territorio e che ha le pressioni più forti dagli operatori economici preoccupati e delle associazioni". Così il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli dopo la prima seduta del Consiglio nella quale è intervenuto presentando la giunta.
    "Il Dpcm l'avrei voluto un po' diverso. - ha aggiunto - Però rispettiamo la scelta del governo e del presidente Conte. Siamo consapevoli che bisogna essere attenti, siamo però preoccupati di non ingenerare un allarme eccessivo". Acquaroli ha indicato il "senso di responsabilità dei cittadini" come "arma più importante e decisiva per battere il virus". I nuovi positivi sono per la maggior parte asintomatici, ha rilevato, "ma il problema è il numero di coloro che, seppur sintomatici, non hanno bisogno di terapia intensiva o subintensiva, ma comunque di cure e di sostegno". "E' chiaro che se ci sarà un problema di rianimazione il Covid Hospital c'è e sarà riaperto". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie