Morto D'Alessio: sindaco Ancona, grave perdita

(ANSA) - ANCONA, 29 SET - Il sindaco di Ancona Valeria Mancinelli, la giunta e il consiglio comunale e l'Amministrazione tutta piangono oggi la prematura scomparsa dell'arch. Emilio D'Alessio. Assessore al Comune di Ancona dal 1997 al 2009, con deleghe all'Urbanistica, Ambiente, Sviluppo sostenibile, Mobilità, Politiche europee, Relazioni internazionali, figlio di Francesco D'Alessio che fu sindaco di Ancona, ricorda una nota, è stato promotore di un processo di sviluppo sostenibile del territorio locale e nazionale, partecipando grazie alle sue competenze, al suo impegno e alla sua preparazione ai tavoli più importanti a livello internazionale in merito alle politiche per l'ambiente e per le città. Il Comune ne ricorda anche l'impegno dal 2006 al 2010 come segretario Generale del Forum delle Città dell'Adriatico e dello Ionio, un network di oltre 50 città costiere di Slovenia, Croazia, Bosnia-Herzegovina, Montenegro, Albania, Grecia e Italia. "Una perdita grave, quella dell'architetto D'Alessio - ha ricordato il sindaco Mancinelli durante la seduta del Consiglio di oggi nell'apprendere la notizia -. Lo avevo incontrato poco tempo fa a Portonovo in occasione della presentazione di un libro e mi aveva colpito per la tenacia, la passione e la volontà del suo impegno, nonostante le sue condizioni di salute. Alla famiglia, alla madre, ai fratelli, alla moglie Antonella e ai figli le più sentite condoglianze".
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie