Marche
  • Regionali: Ciccioli (Fdi),no manipolazione legge elettorale

Regionali: Ciccioli (Fdi),no manipolazione legge elettorale

(ANSA) - ANCONA, 08 GIU - No a "manipolazioni della legge elettorale regionale". Lo dice Carlo Ciccioli, coordinatore regionale di Fdi. Secondo Ciccioli, "a seguito di valutazioni negative sui risultati elettorali per il centrosinistra, ora l'ideona del Pd sarebbe quella di cambiare la legge elettorale, introducendo un doppio turno che consentirebbe di recuperare, almeno in parte, all'attuale maggioranza i voti necessari per poter ribaltare il trend negativo dei sondaggi". "Premesso che scriversi le leggi elettorali a favore porta universalmente malissimo e lo potrebbero tranquillamente testimoniare Berlusconi per la legge elettorale propedeutica alle elezioni politiche 2006 e Renzi per quelle del 2018 - osserva Ciccioli - , va però sottolineato che un'azione del genere è fuori di ogni decisione democratica, meritevole di ricorso alla Corte Costituzionale, qualora tale vergognosa impresa fosse tentata.
    Manipolare la legge elettorale regionale dopo il rinvio delle elezioni che si sarebbero già dovute tenere entro il 15 giugno è atto criminale - insiste -, ma soprattutto oggettivamente è meritevole di protesta popolare poiché il diritto delle persone di esprimere correttamente e democraticamente il proprio voto senza passare attraverso gli artifici dei Palazzi è un atto di giustizia. Viceversa . conclude Ciccioli - è riprovevole utilizzare trucchi, imbrogli, truffe per rimanere attaccati con la colla alle poltrone contro la volontà di tutti i marchigiani". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie