• Fase 2: gente a Portonovo e Palombina, ma no assembramenti

Fase 2: gente a Portonovo e Palombina, ma no assembramenti

Polizia locale ammonisce gente stesa a prendere il sole

(ANSA) - ANCONA, 23 MAG - Aperti cinque ristoranti su sette e tutti chiusi ancora gli stabilimenti balneari che attenderanno, come da decreto, la data del 29 maggio per dare il via alla stagione estiva e aprire lettini e ombrelloni per passare una vera giornata di mare. Così oggi Portonovo, la spiaggia più amata dagli anconetani, ha assaporato il primo sabato di apertura dopo il lockdown con diversi cittadini tornati a camminare sul litorale dopo il divieto sul week end revocato dal sindaco Valeria Mancinelli, ma senza assembramenti. La gente ha dato prova di buon senso, ad eccezione di qualche furbetto sorpreso dai vigili urbani con il telo steso a prendere il sole.
    La polizia locale ha fatto per lo più opera di prevenzione, senza multare nessuno ma invitando i trasgressori a rispettare le regole che vietano la permanenza in spiaggia con asciugamani, sdraie e ombrelloni. Operativi per servire pranzi e cene i ristoranti Giacchetti, La Capannina, Pesci Fuor d'Acqua, Il Laghetto e Il Molo. Ancora chiusi Emilia e Bonetti che apriranno la prossima settimana. Sono stati attivati i parcheggi a pagamento a valle con tariffe orarie per la sosta a pagamento.
    Il il ticket giornaliero attualmente (bassa stagione) è di 5 euro. Gratuito per il momento il parcheggio a monte e ancora non attiva il bus navetta di collegamento con la baia. Su questo il Comune e la società di gestione della sosta dovranno incontrarsi la prossima settimana per definire le ultime indicazioni. Molta gente in spiaggia anche a Palombina, ma anche in questo caso senza assembramenti, rispettando le distanze e tutti muniti di mascherina. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie