Coronavirus, morto carabiniere Macerata

Comandante provinciale Cc, 'esemplare servitore dello Stato'

(ANSA) - MACERATA, 10 MAG - "Marito e padre devoto, un esemplare servitore dello Stato che sapeva svolgere il suo lavoro con grande umiltà e fermezza, ma senza mai perdere la capacità di dialogare con tutti. Uno di noi che se ne va e ci lascia con un vuoto angosciante. Il nostro commosso abbraccio va alla moglie Sabrina e al figlio Mirko". Così il colonnello Michele Roberti, comandante provinciale dei carabinieri di Macerata ricorda l'Appuntato Scelto "Qualifica speciale" in servizio a Macerata Federico La Rotonda, morto ieri di coronavirus, a 59 anni. Nato a Genova e cresciuto a Santa Margherita Ligure, Federico, ricorda il comando provinciale di Macerata, "era figlio d'Arma: infatti, il papà Emilio, venuto a mancare a settembre 2019, era Appuntato dei Carabinieri. Il 9 gennaio prossimo avrebbe compiuto 60 anni e si sarebbe congedato. Lo ricordano tutti come un carabiniere dalle straordinarie qualità umane, sempre disponibile, generoso verso i colleghi e animato da un elevatissimo senso del dovere".
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie