Crisi Piceno, proroga mobilità 12 mesi

Accordo su indennità tra assessore lavoro Marche-parti sociali

Sottoscritta l'intesa tra l'assessore regionale delle Marche al Lavoro e alla Formazione Loretta Bravi e le parti sociali per la proroga dell'indennità di mobilità per un massimo di 12 mesi ai lavoratori licenziati da un'unità produttiva ubicata all'interno dell'Area di Crisi Industriale Complessa del Piceno; quei lavoratori che, alla data del primo gennaio 2019, siano beneficiari di mobilità ordinaria o mobilità in deroga, scaduta o in scadenza nell'anno 2019.
    L'erogazione è subordinata alla partecipazione del lavoratore al programma di Politiche Attive predisposto dalla Regione mediante i Centri per l'Impiego di Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto. Le Politiche Attive comportano il coinvolgimento dei lavoratori in laboratori tematici e la condivisione delle opportunità offerte dai bandi regionali (tirocini, borse lavoro, avvio d'impresa), azioni finalizzate a ricollocarli in aziende del territorio. L'intervento comporta un impegno di circa 6,5 milioni di fondi nazionali per poco più di 300 addetti.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie