Regione Marche, respinta mozione sfiducia

Ceriscioli, apertura indagine non è motivazione sufficiente

(ANSA) - ANCONA, 30 LUG - La mozione di sfiducia nei confronti del presidente della Giunta Luca Ceriscioli, per le note vicende degli appalti della Sanità, è stata bocciata a maggioranza. Ad appoggiare la mozione, oltre ai consiglieri regionali firmatari, Gianni Maggi, Piergiorgio Fabbri, Peppino Giorgini, (M5S), Sandro Zaffiri e Marzia Malaigia (Lega nord), Elena Leonardi (FdI) e Jessica Marcozzi (FI), anche il consigliere Mirco Carloni (Ap), mentre diciotto sono stati i voti contrari.
    Il presidente Ceriscioli ha citato gli specifici oggetti del controllo in ambito sanitario di competenza della Giunta. "Non è l'apertura di un fascicolo di indagine a motivare una mozione di sfiducia - ha concluso - ma eventualmente la conclusione di un percorso". Ceriscioli non ha partecipato al voto.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie