Marche

A Torrette due tecnologie d'avanguardia

Acceleratori lineari radioterapia tumori, cure meno tossiche

Due nuove tecnologie d'avanguardia per la cura dei tumori. Le hanno inaugurate oggi ad Ancona, nella struttura di Radioterapia degli Ospedali Riuniti di Torrette, il presidente Ceriscioli, il dg Michele Caporossi e i direttori dei Sod Radioterapia Massimo Cardinali e Fisica Sanitaria Stefania Maggi. Si tratta di due acceleratori lineari True Beam per trattare le neoplasie focalizzando il raggio di azione solo sul bersaglio, cioè sulle cellule malate, modulandone l'intensità secondo le reali necessità della cura da effettuare, che in tal modo diventa meno tossica per il paziente. "In sostanza - ha spiegato Cardinali - il meglio che un malato possa desiderare, perché consente di trattare lesioni anche molto piccole con una precisione sub-millimetrica anche in punti dove la chirurgia non può arrivare, utilizzano sistemi di acquisizione e visualizzazione delle immagini". In particolare è indicato per le neoplasie soggette a movimento: distretti polmonari e addominali, lesioni cerebrali e colonna vertebrale.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie