Al Museo Omero corso per accessibilità

Oltre 50 partecipanti,quest'anno anche trattazione sordociechi

Si è aperto con i saluti di Peter Aufreiter, direttore del Polo Museale delle Marche, e Marta Mazza, la nuova Soprintendente unica delle Marche, il corso che da 16 anni il Museo Omero di Ancona dedica all'accessibilità ai beni culturali. "In quale altro posto si può toccare la Pietà di Michelangelo? E apprezzare la matericità dell'opera contemporanea?" ha detto Aufreiter. Il corso si svolge dall'11 al 13 aprile in due moduli, uno sull'accessibilità (che quest'anno si occupa anche di persone sordocieche in collaborazione con la Lega del Filo d'Oro, l'altro sul turismo.
    Sono più di 50, tra cui 8 non vedenti, i partecipanti al corso: oltre a funzionari di varie sezioni dell'UICI e guide turistiche, ci sono operatori del Colosseo, del Castello del Buonconsiglio di Trento, del Polo museale della Valle d'Aosta e del Comune di Siena. Tra i relatori anche Lucia Baracco (Lettura Agevolata Onlus), Loretta Secchi (Museo Tattile di Pittura antica e moderna Anteros dell'Istituto dei ciechi "F. Cavazza", Bologna).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie