Marche

Operazione 'Aquile nere', due fermi

Cc sgominano banda dedita a colpi in abitazione nel Maceratese

Una denuncia e due uomini in manette. Si è conclusa così l'operazione "Aquile nere" dei carabinieri di Camerino che per 24 ore hanno inseguito una banda dedita a furti in appartamento nel Maceratese ma anche nel Centro Nord Italia e che si spostava utilizzando un'Audi A4, risultata rubata a Varese. Il 18 dicembre avevano forzato un posto di blocco a Esanatoglia, dopo che avevano messo a segno un altro furto. L'auto è finita fuori strada e i malviventi (due albanesi, arrestati) erano fuggiti a piedi. Sull'autoveicolo erano stati rinvenuti parte della refurtiva, altri mondili d'oro e arnesi da scasso. Ieri nel tardo pomeriggio sono stati raggiunti dai militari a Castelraimondo e bloccati: erano a bordo di un'altra Audi A4. Due albanesi, che avevano cercato di fuggire, sono stati arrestati, denunciato il proprietario e conducente dell'auto, un italiano che aveva un coltello a serramanico.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie