Povertà, 'Farmaco Amico' a Ancona

Otto farmacie e 4 enti assistenziali per raccolta medicine

In Italia si sprecano annualmente otto miliardi di compresse, per un totale di 64 milioni di kg di rifiuti farmaceutici: più di un kg per abitante, il cui smaltimento costa alla collettività circa 96 milioni di euro, a fronte di una spesa sanitaria che per gli indigenti si attesta intorno ai nove euro al mese. Per combattere la povertà sanitaria il Comune di Ancona ha avviato il progetto 'Farmaco Amico', che in collaborazione con il Banco Farmaceutico, l'Ordine dei farmacisti, Intesa San Paolo e Rotary Club Ancona Conero, prevede la raccolta in 8 farmacie di farmaci ancora validi da distribuire ai bisognosi tramite quattro associazioni assistenziali. L'iniziativa che rientra nella rete 'Ancona città in comune' avviata dall'assessorato nel 2014, che coinvolge le agenzie del terzo settore attive sul territorio marchigiano. La distribuzione dei farmaci interessa un bacino di circa 2.500 poveri e tutti possono consegnarli nelle farmacie aderenti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030



Modifica consenso Cookie