Sindaco Camerino, abbandonati noi stessi

"Chiesto esercito ma nessuna risposta. Danni? Nessuno m'informa"

(ANSA) - CAMERINO (MACERATA), 18 GEN - "Ho chiesto e sollecitato con una lettera alla Soi di Macerata e al Dicomac l'intervento dell'esercito, ma non ho ottenuto risposta. Questa mattina ho chiesto al Comando provinciale dei vigili del fuoco di informarmi sulle operazioni messe in atto dopo le scosse del terremoto e non solo non ho avuto risposta ma ho dovuto chiamare i carabinieri perché la lettera venisse presa in consegna.
    Quindi non sono in condizione di dire se ci siano stati altri crolli, perché non sono stato informato". E' la denuncia del sindaco di Camerino Gianluca Pasqui. "Una firma, un nullaosta dal Dicomac che manca - aggiunge - sta tenendo sotto scacco un'intera popolazione che si ritrova a fare i conti con le difficoltà enormi dovute alla straordinarietà di questa nevicata e ora del sisma. Siamo totalmente abbandonati a noi stessi".
    "Abbiamo 47 frazioni, di cui molte isolate. Con le nuove scosse - continua - la gente ha paura, e con la neve ha la sensazione di non poter scappare".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie