Lombardia
  1. ANSA.it
  2. Lombardia
  3. COVID: il punto in Lombardia

COVID: il punto in Lombardia

Non cambia il bollettino regionale. Riaperto l'ospedale in Fiera

(ANSA) - MILANO, 14 GEN - "Sulla base dei numeri che stanno esaminando al Cts la Lombardia rimarrà gialla anche la prossima settimana". Lo ha anticipato oggi il presidente della Lombardia Attilio Fontana, spiegando che "uno dei parametri è ancora al di sotto del limite", ovvero quello dei posti occupati in terapia intensiva, al momento 262 (+5 rispetto a ieri). Con 214.163 tamponi effettuati è di 33.856 il numero di nuovi casi di Covid registrati oggi, con un tasso di positività in calo al 15,8%.
    Sono 115 i decessi.
    Resta per ora uguale il bollettino dei dati giornalieri relativi al Covid della Lombardia. Nessuna indicazione è infatti arrivata dal ministero della Salute sull'eventuale scorporo, nei conteggi, dei pazienti positivi ricoverati in ospedale per altre patologie e quindi la Regione non ha inserito questa distinzione pur avendo annunciato che, da oggi, è "in grado di distinguere all'interno dei 'ricoveri Covid positivi' dei propri ospedali, quali ricoveri afferiscono direttamente a una patologia 'Covid-dipendente'".
    Intanto ha riaperto a Milano l'ospedale in Fiera dedicato ai pazienti Covid più gravi che necessitano della terapia intensiva. Il primo paziente, un uomo, è arrivato in tarda mattinata. I primi due moduli attivati sono di 15 posti letto ciascuno.
    Non si ferma la campagna vaccinale. L'hub nell'ospedale di Sesto San Giovanni, nei venerdì di gennaio a partire da oggi sarà attivo anche la notte, per 37 ore di vaccinazioni non stop dalle 8 di stamattina fino alle 21 di domani. Si tratta di una sperimentazione, rivolta soprattutto ai più giovani, che servirà alla Regione per capire se ampliare le aperture notturne anche in altri centri vaccinali.
    La cronaca riporta alla ribalta la prima ondata della pandemia. Il professor Andrea Crisanti ha depositato oggi la sua consulenza per i pm di Bergamo. Secondo l'accademico, quando fu scoperto il paziente Uno positivo al coronavirus all'ospedale di Codogno, nel febbraio 2020, nell'ospedale di Alzano in realtà c'erano "già un centinaio di contagiati". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano



        Modifica consenso Cookie