Lombardia

Prix Italia: storie locali e identitarie sfida a piattaforme

Del Brocco,non c'è contrapposizione,missione è diversa

(di Marisa Alagia) (ANSA) - MILANO, 15 GIU - Storie locali, vere, identitarie della cultura europea o dei singoli paesi, per rispondere alle offerte delle piattaforme che puntano a un pubblico di centinaia di milioni di persone ma proprio per questo devono mantenersi su livelli standardizzati. Con il moltiplicarsi dei servizi offerti con sistemi alternativi, i broadcaster tradizionali europei si sono trovati di fronte alla sfida di come tenere e attirare verso il piccolo e il grande schermo un pubblico sempre più selettivo.
    "Non ci può essere nessuna contrapposizione, le piattaforme sono sicuramente importanti perché consentono di far vedere il cinema ad un pubblico molto ampio - ha detto Paolo Del Brocco, Ad Rai Cinema in uno degli eventi organizzati a Milano nell'ambito di Prix Italia - Ma queste piattaforme devono andare alla ricerca di prodotti nella media molto standardizzati per accontentare i gusti di 100, 200 milioni di spettatori, noi invece abbiamo una missione diversa, dobbiamo continuare una produzione culturale che abbia caratteristiche locali perché il prodotto europeo è molto identitario, veniamo da culture diverse rispetto a quella anglosassone, americana e asiatica". "Noi dobbiamo mettere al centro le nostre storie e i riscontri ci sono - ha aggiunto - come vediamo per le fiction, i prodotti della Rai che hanno sempre ascolti enormi".
    La sfida investe soprattutto il cinema: "Si, lo si può vedere pure su piattaforma, ma i film per il cinema nascono per essere visti in una sala cinematografica" ha aggiunto Del Brocco.
    Con i Panel di oggi il Prix Italia, inaugurato ieri alla Scala, è entrato nel pieno dei lavori che si chiudono il 17 con l'assegnazione dei premi. Molta l'attenzione del mondo dei media, ma anche dei tanti giovani coinvolti nei progetti che hanno riempito le sale del Palazzo delle Stelline. Tra gli altri appuntamenti di oggi la tavola rotonda 'I media di servizio pubblico e la coesione sociale', con il presidente del Prix Italia Graham Ellis. Un incontro su come attuare una strategia condivisa per la coesione sociale 'che sappia dare voce a tutte le diversità presenti nella società', come emerge anche dalla ricerca dell'Ufficio Studi della Rai che ha curato la tavola rotonda. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano



        Modifica consenso Cookie