• Procuratore, sul bimbo di Crema rispettare il punto di vista dei genitori

Procuratore, sul bimbo di Crema rispettare il punto di vista dei genitori

'Loro chiedono all'autorità giudiziaria di accertare le eventuali responsabilità

Bisogna tenere presente anche il punto di vista dei genitori del bambino tornato a casa "con una manina massacrata": è quanto ha sottolineato il procuratore di Cremona Roberto Pellicano dopo le polemiche per l'avviso di garanzia ricevuto dalla sindaca di Crema Stefania Bonaldi, dopo che un bimbo si è schiacciato la mano in una porta tagliafuoco all'asilo. "Propongono querela - ha aggiunto - perché ipotizzano che non sia normale andare al nido e subire gravi lesioni; qualcuno potrebbe portarne la responsabilità. E loro chiedono all'autorità giudiziaria di accertarlo". 

Sindaca Crema, reazione unita dimostra che tema è sentito ++
"Responsabilità sindaci e necessità adeguate tutele giuridiche'
MILANO
(ANSA) - MILANO, 09 GIU - "La reazione unita e solidale dimostra quanto questo tema sia sentito e trasversale e quanto la sua soluzione sia urgente!": così la sindaca di Crema Stefania Bonaldi, ringrazia su Fb i sindaci solidali. "Sono stata travolta dalla solidarietà di tantissimi e tantissime. La vicenda di Crema e del mio avviso di garanzia, con i suoi contorni non drammatici, per fortuna, ci ha consentito di porre alla attenzione dei cittadini, del Parlamento e del Governo un tema che da tempo noi Amministratori locali abbiamo sollevato, quello della responsabilità dei sindaci e della necessità di adeguate tutele giuridiche", aggiunge.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano



        Modifica consenso Cookie