Fedez sotto accusa per presunto pugno. Rovazzi lo difende

Causa dal giudice di pace a Lecco, prossima udienza il 5 luglio

(ANSA) - LECCO, 03 MAG - E' tornato in aula oggi a Lecco dal giudice di pace, il procedimento su quanto accaduto la sera del 4 giugno 2016 a Barzio (Lecco), durante il Festival Nameless. E' stato chiamato in causa Fedez, con l'accusa - respinta - di aver colpito con un pugno al volto il presentatore dell'evento, dj McCece.
    Contrastanti le testimonianze in aula. L'agente discografico serbo Goran Ilic ha detto che sì, il pugno c'è stato. Federico Lucia, in arte Fedez, secondo lui avrebbe colpito al volto Cesare Viacava, il dj. Tra gli altri tre testimoni, Fabio Rovazzi, il quale ha negato che il pugno ci sia stato: niente più di una lite verbale tra i due, secondo lui.
    Il nuovo difensore di Fedez, l'avvocato Gabriele Minniti di Milano, ha chiesto che l'udienza si svolgesse a porte chiuse.
    Una richiesta che il giudice Signorile non ha accolto. Ha testimoniato anche Ilic, sostenendo di aver assistito al pugno dato da Fedez al volto di McCece con la mano destra (anche se l'artista è mancino).
    L'udienza è stata poi aggiornata al 5 luglio per la discussione.
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano



      Modifica consenso Cookie