Milano: Comune, su caso ex capo vigili Barbato diffamazioni

Palazzo Marino, agiremo per vie legali

(ANSA) - MILANO, 11 APR - La tesi dello "scambio di favori" tra il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, e la Procura di Milano nella nomina dell'attuale comandante della Polizia locale, Marco Ciacci, "risulta totalmente fantasiosa, infondata e a dir poco pretestuosa, quindi diffamatoria. E verrà perseguita in sede legale". E' quanto si legge in una nota del Comune di Milano sul caso di Antonio Barbato, l'ex comandante della Polizia locale destinato ad altro incarico nel 2017 dopo le polemiche per essere finito in alcune intercettazioni della Direzione distrettuale antimafia. La vicenda è tornata alla ribalta dopo un servizio della trasmissione Le Iene e le conseguenti richieste delle opposizioni al Comune di fare chiarezza. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano



        Modifica consenso Cookie