Covid: a Milano protesta ambulanti

Fiva Confcommercio Lombardia, agitazione settore non alimentare

(ANSA) - MILANO, 07 APR - Venerdì prossimo gli ambulanti di Milano saranno al mercato, anche quelli non alimentari, che non possono aprire finché la Lombardia è in zona rossa, per protesta. Monteranno i banchi nei loro stalli e staranno lì, pur senza vendere, a far sentire la loro presenza al mercato di largo V alpini e Crema/Piacenza.
    Si tratta solo di una delle iniziative di Fiva Confcommercio Lombardia che ha proclamato da oggi lo stato d'agitazione dell'intera categoria.
    "Dobbiamo lavorare - ha spiegato Giacomo Errico, presidente Apeca, l'associazione ambulanti di Milano (Confcommercio) - vogliamo lavorare e abbiamo già dimostrato di poterlo comunque fare in piena sicurezza. Riaprire pienamente i mercati e le fiere si può e si deve di non possiamo sperare solo che si passi dalla zona rossa a quella arancione.". Il 9 i rappresentanti di Apeca incontreranno anche il prefetto.
    "Attendere ancora tutto aprile per la ripartenza non è possibile - ha spiegato - C'è grande esasperazione e molti operatori non ce la fanno più dopo un anno di fatturati precipitati: di almeno il 40% nei casi migliori fino ad oltre il 90% per chi non lavora ormai da troppo tempo. Con ristori irrisori e famiglie da mantenere". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano



        Modifica consenso Cookie