In Lombardia, al via sistema di prenotazione con Poste

Il portale è operativo da oggi, si comincia con la fascia tra 75 e 79 anni

Parte oggi il nuovo sistema di prenotazione di Regione Lombardia, in collaborazione con Poste Italiane, per la vaccinazione massiva dei cittadini lombardi. Si comincia, esclusivamente, con i lombardi tra i 75 e i 79 anni. Successivamente si sbloccheranno gli appuntamenti per le altre fasce d’età.

"Il portale di Poste sarà pronto e operativo dal 2 aprile, una notizia molto positiva", ha annunciato ieri il presidente della Regione Fontana, nel corso dell'illustrazione del piano di vaccinazione massiva e del nuovo sistema di prenotazione. 

"Finora - ha detto ancora - abbiamo somministrato 1,6 mln di dosi e il 63% degli over 80 ha ricevuto almeno una dose, il 28% anche la seconda. Stiamo procedendo in questa fase in maniera positiva. Siamo confidenti che, come ci ha anticipato il generale Figliuolo, presto arriverà un numero di dosi molto più ampio".

Le prenotazioni per il vaccino anti-covid sul portale di Poste Italiane riservate alle categorie estremamente vulnerabili, disabili e caregiver, partiranno dal prossimo 9 aprile. 

L'assessorato al Welfare fa sapere, in una nota, che dal 7 all'11 aprile in Lombardia gli over 80, che non hanno aderito alla campagna anti-Covid e coloro che ancora non sono stati chiamati, potranno vaccinarsi andando al centro vaccinale più vicino con documento d'identità e tessera sanitaria.

Nel caso in cui queste persone avessero difficoltà a camminare, spiega la vicepresidente e assessore al Welfare, Letizia Moratti, "potranno rivolgersi al proprio medico di medicina generale o chiamare il numero verde 800.894545, che prenderanno in carico la segnalazione e prenoteranno l'appuntamento per la vaccinazione a domicilio". 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano



Modifica consenso Cookie