Musica: Varese per 3 giorni capitale del Gospel

Negli anni una novantina i cori e gli artisti sul palco

(ANSA) - MILANO, 08 MAR - Dopo 22 anni, il Varese Gospel Festival, che si svolge dal 16 al 18 luglio ai Giardini Estensi, in varie piazze del centro e nella Basilica di San Vittore, apre alla musica soul, diventando Varese Gospel&Soul-Black Music and More, come recita il logo. Un evento nell'evento: la rassegna è uno dei tre momenti pensati all'interno del Solevoci Festival, la manifestazione varesina per appassionati di canto e di musica corale detta anche 'la festa dei cori'.
    Negli anni sono stati una novantina i cori e gli artisti gospel che si sono alternati sul palco della manifestazione.
    "Dopo 22 anni - racconta Fausto Caravati, fondatore e direttore artistico del festival - abbiamo pensato di allargare l'offerta a 360 gradi, portando a Varese la musica soul". In realtà non si tratta della prima volta, era già successo nel 1998: grazie ad una collaborazione con il Porretta Soul Festival, Solomon Burke era stato ospite a Varese. "Oggi, dopo tanti anni, torniamo a riproporre il soul. Abbiamo bisogno della musica dell'anima, soprattutto in questo periodo", sottolinea Caravati.
    Padrino del Varese Gospel&Soul è Graziano Uliani, fondatore e direttore artistico del Porretta Soul Festival. "Sono contento di tenere a battesimo questo evento", dice Uliani che scherzando continua: "chiedetemi quello che volete perché ho un debito nei confronti di Varese e del gruppo musicale Distretto 51". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano



        Modifica consenso Cookie