Bimba di due anni morta nel Milanese, la madre fermata per omicidio

La donna, ora piantonata in ospedale, aveva denunciato tre volte il marito

(ANSA) - MILANO, 8 MAR - E' stata fermata con l'accusa di omicidio volontario la donna sospettata di aver ucciso la sua bambina di due anni nel Milanese. La 41enne è stata trovata incoscente nel suo appartamento di Cisliano, accanto al corpo della piccola. Il fermo è del pm di Pavia Roberto Valli che con il procuratore Mario Venditti si occupa delle indagini. Ora è piantonata in ospedale per via di alcune ferite che si è probabilmente autoinferta con un coltello.

"Nostra figlia non c'è più": con queste parole la donna ha avvisato il padre, che era fuori casa, di quanto era accaduto. Era stato quindi l'uomo a dare l'allarme alle forze dell'ordine. 

La 41enne aveva denunciato il marito tre volte. Lo ha confermato la Procura di Pavia. La donna è il marito, dopo essersi lasciati, erano al centro di una controversa vicenda di denunce e controdenunce. 

Secondo quanto si è appreso dagli inquirenti nelle denunce la donna sosteneva tutta una serie di maltrattamenti, liti, insulti, ma secondo indiscrezioni per almeno due denunce gli episodi non sarebbero stati tali da configurare reati in modo netto. La terza, invece, sarebbe più esplicita, ma sui particolari contenuti viene mantenuto il più stretto riserbo.

   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano



      Modifica consenso Cookie