Covid: nasce a Milano stradUSCA, tamponi a chi è in strada

Sarà seguito anche il percorso del paziente

(ANSA) - MILANO, 11 FEB - Le fondazioni Caritas Ambrosiana, Casa della carità, Fondazione Culturale San Fedele e l'Associazione San Fedele onlus - Assistenza sanitaria hanno stretto un accordo di partenariato e proposto ad ATS Città Metropolitana di Milano un progetto: stradUSCA. Il nome scelto intende richiamare l'acronimo dell'Unità Speciale di Continuità Assistenziale in questo caso rivolta prioritariamente a chi sta in strada.
    Alle persone prive di medico di medicina generale, inviate dai servizi, ambulatori del volontariato, unità mobili, centri di ascolto - spiega la Caritas - è offerta la possibilità di fare un tampone antigenico rapido qualora presentino sintomi sospetti per Covid-19 e/o siano contatti stretti di persone con Covid-19. L'accesso è unicamente su appuntamento nelle sedi di via san Bernardino 4, via Brambilla 10 e Galleria Hoepli a Milano.
    Il progetto prevede non solo l'esecuzione del tampone nasofaringeo ma di seguire la persona nell'intero percorso di cura: nel caso del riscontro di positività la valutazione delle condizioni cliniche della persona, della sua possibilità di isolarsi nel luogo in cui vive e l'attivazione del tracciamento dei contatti. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano



        Modifica consenso Cookie