Picchia la moglie e si barrica in casa, preso

Aggredita davanti ai figli, per lui divieto di avvicinamento

(ANSA) - MONZA, 28 GEN - Ha picchiato la moglie davanti ai figli e quando lei è riuscita a chiamare il 112, lui si è barricato in casa minacciando i carabinieri con una pistola, fin quando è stato bloccato e arrestato. È accaduto lunedì a Verano Brianza (Monza), ma la notizia è stata resa nota soltanto oggi.
    L'uomo, 46 anni, dopo aver aggredito a schiaffi, pugni e calci la moglie, quando ha visto arrivare le pattuglie dell'arma ha chiuso la villetta di famiglia e, con una pistola in mano (poi rivelatasi una replica), ha gridato ai carabinieri: "...e adesso andate a prendere le mitragliette!".
    Solo quando ha visto arrivare diverse auto di militari il 46 enne si arreso aprendo la porta di casa, per poi cercare di colpire uno dei militari che gli si è avvicinato per arrestarlo.
    La moglie è stata soccorsa e medicata per contusioni e ferire con prognosi di venti giorni. Processato per direttissima, per il 46 enne è stata applicato il provvedimento del divieto di avvicinamento alla persona offesa. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano



      Modifica consenso Cookie