Covid: Lombardia, risolti problemi sistema sorveglianza dati

L'annuncio di Aria dopo la denuncia di alcuni sindaci lombardi

(ANSA) - MILANO, 18 GEN - Il "cruscotto di sorveglianza", cioè il sistema di monitoraggio dei dati sulla situazione del Covid, a disposizione di tutti i Comuni lombardi e le prefetture, dovrebbe tornare ad essere operativo in serata, dopo alcuni giorni di malfunzionamento. Ad annunciarlo è Aria, l'Azienda Regionale per l'Innovazione e gli Acquisti di Regione Lombardia, dopo le denunce dei giorni scorsi di alcuni sindaci lombardi e degli esponenti del Partito Democratico in Regione Lombardia.
    Proprio ieri, il primo cittadino di Peschiera Borromeo, Caterina Molinari, aveva accusato che "il mal funzionamento del sistema di biosorveglianza di Regione Lombardia rende di fatto inefficace l'azione delle autorità sanitarie locali". Regione Lombardia, in una nota, ha evidenziato invece che "il problema non ha inciso in alcun modo sulla classificazione della zona rossa. I dati che vengono utilizzati dal Cts per effettuare le valutazioni provengono da un altro flusso informatico, inviato quotidianamente dalla Dg Welfare, secondo un modulo standard, validato dal Cts, e uguale per tutte le Regioni. Non c'è stato alcun problema su tale flusso, proveniente direttamente dai laboratori che eseguono i tamponi".
    "Nonostante il disguido informatico del 'cruscotto' di Aria - conclude la nota - i sindaci hanno comunque sempre a disposizione il portale di Ats Milano che fornisce la situazione aggiornata dei contagi sui loro territori". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano



        Modifica consenso Cookie