Trasporti: Gibelli (Fnm), mobilità deve cambiare 'scala'

'Da città metropolitana si passa a Megacity che è la Lombardia'

(ANSA) - MILANO, 04 DIC - Cambiare il livello di "scala" reinterpretando il territorio: passa da qui il nuovo modo di vivere i trasporti secondo il presidente di Fnm Andrea Gibelli.
    L'argomento è stato al centro dell'incontro digitale "Il futuro della mobilità" organizzato dal Corriere della Sera sui temi della rigenerazione urbana, dell'intermodalità e delle tecnologie digitali.
    Per Gibelli i "vecchi paradigmi" di natura amministrativa "dal punto di vista trasportistico non hanno più nessun significato. L'idea di città metropolitana non è più la scala adeguata, la 'megacity' è la scala della Lombardia". "Il nostro modello - ha aggiunto il manager - è permettere alla persone di vivere nei piccoli e medi centri ma, grazie alle infrastrutture e alla tecnologia, potersi spostare rapidamente", tenendo Milano, Bergamo e Brescia come "grandi centri di aggregazione territoriale".
    Il 2020, ha rimarcato Gibelli, "segna l'inizio delle consegne dei nuovi treni a Fnm che verranno destinati a Trenord. Da qui al 2025 ci sarà la consegna di 176 treni nuovi di ultima generazione, più 14 treni a idrogeno. Un investimento complessivo che vale più di due miliardi di euro". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano



      Modifica consenso Cookie