Morto Manlio Armellini, storico patron del Salone del Mobile

Luti, con lui il Salone ha raggiunto il successo nel mondo

(ANSA) - MILANO, 17 NOV - Nella giornata di ieri è morto a Milano Manlio Armellini, dal 1965 segretario generale e successivamente amministratore delegato di Cosmit.
    "Con Manlio - ha dichiarato Claudio Luti, presidente del Salone del Mobile - perdiamo un amico che con la sua tenacia e competenza ha permesso al Salone del Mobile di raggiungere i successi che tutto il mondo ci riconosce".
    Cavaliere di Gran Croce all'Ordine e al Merito della Repubblica Italiana, Manlio Armellini era nato a Porto San Giorgio (AP) il 9 ottobre 1937. Iniziata la carriera in Federlegno, organismo di categoria di Confindustria, Armellini, presente nel sistema del Salone del Mobile fin dalla sua prima edizione nel 1961, fa decollare definitivamente il Salone Internazionale del Mobile nel 1965 che, sotto la sua guida passa completandone dai 97.000 a 207.577 metri quadrati netti di area espositiva e attira da 315mila operatori professionali, di cui 177.964 esteri provenienti da 154 nazioni, trainando quel fenomeno unico nell'industria nazionale che è l'incontrastata leadership dell'arredamento made in Italy sui mercati di tutto il mondo. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano



        Modifica consenso Cookie